Bonus cultura 2018: come funziona e come richiederlo

By 4 Aprile 2018 gennaio 17th, 2019 Cultura
bonus-cultura-2018

È stato riconfermato il bonus cultura 2018. Rivolto a tutti i nati nel 2000 e nel 2001, non a caso è conosciuto da molti come bonus cultura 2000. Facciamo un po’ di chiarezza su cos’è, come funziona, come richiederlo e come spenderlo.

Cos'è il bonus cultura 2018?

Il bonus cultura 2018 è un’iniziativa voluta dal MiBACT e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. L’obiettivo? Promuovere la cultura, incentivando i giovani – in questo caso i diciottenni – a coltivare la passione per la musica, la lettura, il cinema, lo spettacolo e le lingue straniere.

Consiste in un bonus di 500 euro ed è spendibile in concerti, biglietti del cinema, libri, cd e dvd musicali, corsi di lingua e ingressi a festival e spettacoli. Nel 2017 hanno partecipato circa 600’000 giovani, con una spesa totale di 164’000€ (più dell’80% è stato speso in libri).

Bonus cultura 2000: riconfermata l’iniziativa. Ma quando sarà disponibile?

Bonus cultura 2000 è l’ultima edizione del progetto 18app bonus. Coinvolge tutti i nati nel 2000 e 2001, ossia chi compirà diciotto anni fra il 2018 e il 2019. È una delle misure riconfermate dalla Legge di Bilancio del 2018.

Il bonus 18 anni 2018 non è ancora disponibile (mentre sono ancora aperte le iscrizioni per i nati nel ’98 e ’99, con scadenza fissata al 30 giugno di quest’anno). Lo sarà – così si dice – nelle prossime settimane: arriverà una volta che il decreto attuativo sarà stato emanato e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Il decreto sbloccherà i fondi destinati al bonus cultura 18app 2000 e chi ha già compiuto diciotto anni potrà ottenerlo fin da subito.

18-app-bonus-cultura-2000

Bonus cultura 18 anni: come richiederlo e come iscriversi

La domanda che tutti si fanno, sul bonus cultura 18 anni, è: come richiederlo (e come usarlo)? Per avere il bonus di 500 euro bisogna innanzitutto reclamare il proprio SPID, il Sistema Pubblico d’Identità Digitale. Lo SPID non è altro che un’identità digitale composta da un nome utente e da una password, che puoi richiedere dal giorno del diciottesimo compleanno e che potrai usare per accedere a 18app.

Puoi richiedere gratuitamente il tuo SPID contattando uno dei seguenti Identity Provider:

  • Poste Italiane;
  • Aruba;
  • Tim;
  • Infocert;
  • Register;
  • Sielte.

Non importa quale sceglierai, questi Identity Provider hanno pari credenziali. Contattandoli potrai conoscere le diverse modalità per ottenere il tuo SPID. In ogni caso dovrai presentare:

  • documento di identità valido;
  • codice fiscale;
  • indirizzo e-mail valido;
  • numero di cellulare.

Una volta ottenuto il proprio SPID, ecco come richiedere il bonus cultura: si va al sito dell’applicazione web 18app e si accede inserendo le credenziali (nome utente e password).

A questo punto potremo iniziare a generare il nostro primo buono del bonus cultura 18 anni. Come si richiede ogni singolo buono? Ecco la procedura.

Bonus cultura 18 anni: come funziona

Ci siamo: abbiamo ottenuto il nostro SPID, ci siamo collegati al sito 18app e abbiamo consultato tutti gli esercenti che aderiscono all’iniziativa (vedremo più avanti cosa si può acquistare con il bonus cultura 18 anni). Come funziona la generazione dei singoli buoni?

Tanto per cominciare, non dobbiamo necessariamente spendere il nostro bonus 500 euro in una sola volta. E, una volta consultata la lista degli esercenti che aderiscono a 18app, non possiamo nemmeno presentarci direttamente al loro punto vendita: prima dobbiamo generare il buono. I passaggi da effettuare sono questi.

  1. Accedi a 18app.
  2. Scegli la tipologia di esercente desiderata (e-commerce o negozio fisico).
  3. Seleziona la categoria e il tipo di bene che vuoi acquistare.
  4. Scegli il prodotto che vuoi acquistare con il tuo bonus cultura (cosa puoi comprare lo vedremo più avanti).
  5. Consulta il menu a tendina in alto a sinistra e seleziona la voce “crea un nuovo buono”.
  6. Inserisci l’importo del bene da acquistare e seleziona “crea buono”. Se il buono è stato generato nella maniera corretta, riceverai subito una notifica.
  7. Ora puoi spendere il primo buono del tuo bonus cultura 18 anni. Come funziona l’acquisto? Se l’esercente è un rivenditore fisico, salva il buono come PDF o come immagine nel tuo dispositivo mobile (o, meglio ancora, stampalo). Se invece si tratta di un e-commerce (come ad esempio una rivendita di biglietti online) vai al relativo sito, inizia l’acquisto e, prima di pagare, inserisci il codice del buono che hai generato.
  8. E se voglio annullare il buono? Se non l’hai ancora speso, puoi farlo selezionando la voce “annulla buono”. Se lo desideri potrai ripetere subito l’operazione, a eccezione della categoria “Musei, monumenti e parchi”: in questo caso, prima di riacquistare dovrai attendere qualche giorno. Puoi trovare altre informazioni direttamente nel sito 18app.
bonus-cultura-cosa-comprare

Bonus cultura: cosa comprare

Il bonus cultura 2018 è stato pensato come un incentivo, un invito ai giovani a investire sulla propria formazione culturale. Si tratta di un bonus (500 euro) che i diciottenni potranno spendere, anche in maniera frazionata, per acquistare beni, servizi ed esperienze che facciano capo al settore culturale.

Ovviamente, non tutti gli esercenti aderiscono al bonus cultura 2000: bisognerà verificarlo dal sito web di 18app, che è anche l’interfaccia da cui possiamo controllare periodicamente l’importo residuo del nostro bonus cultura. Cosa comprare con questo bonus? Come possiamo spendere i nostri buoni? Ecco tutte le categorie approvate dal Ministero dei Beni Artistici e Culturali e del Turismo:

  • Cinema (biglietti d’ingresso e abbonamenti);
  • Concerti (biglietti d’ingresso e abbonamenti);
  • Eventi culturali (biglietti d’ingresso a festival, circhi e fiere culturali);
  • Libri (in versione cartacea, e-book e audiolibro);
  • Musei, monumenti e parchi (biglietti d’ingresso e abbonamenti);
  • Teatro e danza (biglietti d’ingresso e abbonamenti);
  • Musica registrata (cd, dvd musicali, dischi in vinile e musica online);
  • Corsi di musica o di teatro;
  • Corsi di lingua straniera.

Per decidere cosa comprare con il bonus cultura, quindi, dovremo consultare l’elenco degli esercenti e optare per alcune di queste categorie. La scelta è davvero molto ampia.

Molto più di un bonus da 500 euro

Ricapitolando. Il bonus cultura 2018, voluto e promosso dal Ministero dei Beni Artistici e Culturali e del Turismo, non va banalmente visto come “soldi da spendere”. Ma, semmai, come un’opportunità. Il bonus cultura 2000 è un’occasione che capita una volta soltanto: chi ha la fortuna di poterne usufruire ne approfitti!

Leave a Reply